Sotto e ‘ncoppa: visita teatralizzate sulle anime pezzentelle

SOTTO E ‘NCOPPA: 17 MARZO ORE 10.30

Torna a gran richiesta Sotto e ‘ncoppa, la nostra visita teatralizzata sul culto delle anime pezzentelle! La performance sarà anticipata dalla visita a un luogo sconosciuto ai più del quartiere Sanità: Acquaquiglia del Pozzaro.


Il rapporto tra Napoli e la morte è secolare. La storia del passato, tra carestie ed epidemie, ha forgiato l’animo dei napoletani, abituati al rapporto diretto con le anime che sono al di là di questo mondo. Questo rapporto è molto chiaro nel culto delle anime del Purgatorio, il cosiddetto “culto delle anime pezzentelle”.


In questa visita teatralizzata scopriremo innanzitutto un luogo del rione Sanità sconosciuto ai più: Acquaquiglia del Pozzaro, scoperto da qualche anno da Vincenzo Galiero. Scavando nel suo basso di famiglia, ha infatti ritrovato cinque pozzi interconnessi che servivano allo scolo delle acque degli edifici circostanti.


Ci incontreremo dunque alla stazione di metropolitana di Materdei, da cui arriveremo tramite vie Fontanelle ai pozzi in questione. Approfondiremo poi il famoso culto delle anime pezzentelle, e il rapporto di Napoli con la morte, che proprio nel tufo del quartiere Sanità ha il suo luogo privilegiato. Questo vero e proprio viaggio nel tufo si concluderà con una performance teatrale con inserti musicali sul tema delle anime pezzentelle.


Visita a cura di una guida abilitata
Performance “Sotto e ‘ncoppa” da un testo di Antonella Esposito
Con Antonella Esposito e Enzo-Tammurrièllo Esposito

QUANDO

Domenica 17 marzo ore 10.30

DURATA DEL TOUR + PERFORMANCE SOTTO E ‘NCOPPA

1 ora e mezza circa

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE

10€ (visite guidata + performance teatrale e musicale)

COME PRENOTARE

Contattaci all’indirizzo apsisnapoli@gmail.com o al numero +39 334 921 7465 (preferibilmente WhatsApp).

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA!

Ci riserviamo la possibilità di annullare l’evento qualora non si raggiunga il numero minimo di partecipanti.

Scopri il programma del mese.

Lascia un commento